Logo unlp
 
RSS Novedades

Red de Museos

La Red de Museos de la UNLP celebró su 15° aniversario

Red de Museos

El Museo Azzarini cuenta con un nuevo sitio web

Red de Museos

Museo de Anatomía Humana de la Facultad de Medicina

Red de Museos

La Red de Museos presentó su catálogo

 
 
|
Txistu

Version Castellano
English Version

 

 

Flauto dritto a fessura interna (421.221.12). È lo strumento più popolare fra i baschi. È considerato da loro come simbolo della razza, nonostante esistano nella regione altri strumenti tipici. Praticamente non manca in nessuna festa e lo si può trovare in qualsiasi luogo del mondo dove s'incontrano rappresentanti dell'Euzkadi (Paese Basco). Di conseguenza l'esecutore o txistulari è un personaggio di grande importanza nella vita sociale del suo paese. Il corpo del txistu esternamente fusiforme, è realizzato con ebano o con legno di albero da frutta, ai quali, attualmente, si aggiungono materiali sintetici. La canna è cilindrica e di diametro stretto, questo permette di riprodurre acusticamente una scala cromatica con i suoi tre fori di digitazione, due anteriori e uno posteriore. Questi si collocano all'estrema distanza e si otturano con l'indice medio e pollice della mano sinistra; l'anulare s'introduce in un anello saldato ad una delle ghiere inferiori e aiuta a sostenere lo strumento. Queste ghiere, l'imboccatura e la lamina che si applica alla scanalatura, sono fatte di metallo.
Il txistu è sempre accompagnato da un tamboril, membranofono bipelle che si sospende alla spalla sinistra del txistulari. L'esecutore lo percuote con una bacchetta che ha nella mano destra. Il repertorio è composto da diversi generi e la musica si distingue relativamente alla danza: aurresku, ezpatadantza, suletina, etc. Lung. 42 x 0 del tubo 1,5 cm. Donazione, Dipartimento di Cultura e Turismo del Governo Basco attraverso la Associazione di Amici del Museo «Dott. Emilio Azzarini», 1989. IM 712.

21/05/2012 10:58
 
 
 
bannerinfouniversidades